Nave Italia e il progetto In.Ond@ Lab arrivano a Olbia

Nave Italia e il progetto In.Ond@ Lab arrivano a Olbia

Nave ITALIA prosegue la campagna di solidarietà con l’imbarco di 19 ragazze e ragazzi dell’Istituto Comprensivo Pasquale Tola di Sassari.

Il gruppo, composto da alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES) eterogenei e da studenti normodotati e meritevoli in supporto ai loro compagni, ha potuto “vivere il mare” in una prospettiva diversa e in un contesto particolare, come quello sperimentato a bordo del brigantino più grande del mondo.

Proprio la “terapia dell’avventura”, da sempre applicata su Nave ITALIA, ha permesso agli utenti dell’IC Tola di raggiungere gli obiettivi del progetto, considerando gli adolescenti resi fragili da disagio o disabilità non solo come “oggetti di tutela” ma, in quest’ottica, come “soggetti in grado di fornire risposte attive” ed esprimere energie inattese, superando così limiti precedentemente ritenuti insormontabili.

L’inclusione dei “giovani marinai” all’interno dell’equipaggio e le esperienze vissute a bordo hanno consentito un rafforzamento dei legami tra tutti i componenti del gruppo, nonché un aumento  della propria autostima, grazie alla consapevolezza acquisita che ogni piccolo gesto, quale un nodo ben fatto, un aiuto in cucina o il rassetto delle attrezzature marinaresche,  risulta essere fondamentale per il buon andamento delle attività quotidiane. Il progetto è stato realizzato grazie al contributo di Fondazione di Sardegna.

Nave ITALIA, attualmente in sosta a Olbia, ripartirà oggi per Cagliari con un gruppo di bambini diabetici dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze.

Davide Ghermandi

Add Your Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

quattordici + diciassette =